Diagnosi e cura dei disturbi respiratori del sonno

Presso Clinica Cittàgiardino è attivo un ambulatorio dedicato alla diagnosi e alla cura dei disturbi respiratori del sonno (DRS) che si avvale dell’attività coordinata di Specialisti Otorinolaringoiatri e Maxillofacciali (Esperti qualificati DRS), supportati dalla collaborazione attiva di Specialisti in Pneumologia, Odontoiatria, Scienza dell’Alimentazione, Cardiologia, Neurologia, Medicina Interna, Chirurgia Bariatrica, Anestesiologia.

I DISTURBI RESPIRATORI DEL SONNO (DRS)

Il termine DRS comprende una serie di quadri clinici tra i quali sono compresi principalmente il russamento semplice e l’OSAS (Obstructive Sleep Apnoea Syndrome, Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno).

Il protrarsi nel tempo di una condizione di russamento semplice – disturbo di rilevanza sociale e relazionale legato principalmente alla vibrazione del palato molle, non associato a sintomi diurni, che interessa circa il 40% della popolazione adulta (nel 60-90% soggetti obesi) – può evolvere verso una condizione patologica con l’instaurarsi dell’OSAS (incidenza del 4-6% a livello di popolazione adulta) caratterizzata dal collasso parziale o totale delle prime vie aeree. Il flusso d’aria ispirata durante il sonno può ridursi oltre il 50% (ipopnee) o arrestarsi per più di 10 secondi (apnee). Durante le apnee i livelli di ossigeno nel sangue calano rapidamente e aumentano la pressione sanguigna e l’attività cardiaca con possibili aritmie e microrisvegli e/o risvegli con affanno.

Studi epidemiologici hanno evidenziato che i DRS in generale e l’OSAS in particolare, rappresentano un importante fattore di rischio o di aggravamento per:

  • Patologie cardiovascolari (cardiopatia ischemica, aritmie, ipertensione arteriosa, infarto)
  • Patologie cerebrovascolari 
(ictus)
  • Insufficienza respiratoria
  • Reflusso gastro-esofageo
  • Sindrome metabolica
  • Alterazione dei fattori di coagulazione in senso trombofilico ed infiammatorio
  • Deficit della memoria
  • Sonnolenza diurna con aumentata frequenza di incidenti sul lavoro ed 
automobilistici.

Avvalendosi di protocolli nazionali ed internazionali consolidati, la diagnosi e la terapia dei DRS comportano un rigoroso approccio multidisciplinare secondo il seguente iter, seguito presso Clinica Cittàgiardino

FASE DIAGNOSTICA

determinazione della causa del russamento o dell’OSAS

  • Primo Accesso
    • Somministrazione di specifici questionari di autovalutazione (Epworth Sleepiness Scale, Stop Bang).
    • Consegna di apparecchio (simile ad un semplice orologio da polso munito si sensore da applicare al dito di una mano) per polisonnografia (monitoragio cardio-respiratorio delle diverse fasi del sonno) da eseguire a domicilio durante la notte
  • Secondo accesso (il paziente deve presentarsi con il referto di TAC del massiccio facciale e con i risultati della polisonnografia)
    • Visita ORL
    • Compilazione cartella roncologica
    • Fibroendoscopia delle prime vie aeree
    • Valutazione esito polisonnografia
    • Visita Maxillo-facciale
    • possibile prescrizione Rx-Teleradiografia per definizione e misurazione di 
specifici parametri cefalometrici
    • Visita Dietologica (eventuale)
    • plicometria, calcolo BMI, compilazione regime dietetico personalizzato

FASE TERAPEUTICA

Secondo il tipo di DRS diagnosticato e/o la sede di origine ed il grado di severità dell’OSAS, ci si avvale di specifici protocolli terapeutici:

  • Norme igienico-comportamentali (astensione alcool-fumo, farmaci ipnotici, etc.)
  •  Calo ponderale
  • Terapia posturale
  •  Terapia ventilatoria con CPAP o auto-CPAP
  • Terapia con Oral Appliances (MAD)
  •  Terapia Chirurgica :
    • Roncochirurgia nasale (Settoplastica, Turbinoplastica, , etc.)
    • Roncochirurgia orofaringea (es. UPPP-LAUP, faringoplastica laterale etc.)
    • Chirurgia Multilivello
    • Chirurgia delle basi scheletriche (distrazione osteogenetica, avanzamento bimascellare)
    • Distrazione Osteogenetica
    • Avanzamento Bimascellare
    • Chirurgia Bariatrica
Condividi