Introduzione Prestazioni

Il Servizio di Psicologia si dedica a pazienti candidati o meno a interventi chirurgici. Con riferimento alla chirurgia estetica, l’utilità di un supporto psicologico si realizza sia nella diminuzione dello stress precedente l’intervento, sia nell’affrontare positivamente il cambiamento nel postoperatorio.

PSICOLOGIA DELL’IMMAGINE DI SÈ 

Nella società contemporanea è cresciuta in modo esponenziale l’importanza attribuita alla giovinezza e all’aspetto fisico: i media impongono canoni estetici sempre più rigidi e contemporaneamente la chirurgia plastica-estetica-ricostruttiva ha goduto di un crescente perfezionamento. Tutto ciò negli ultimi decenni ha fortemente stimolato studi e ricerche scientifiche a livello internazionale, fino a consolidare una nuova area della psicologia: la psicologia dell’immagine di Sé (“Psychology of appearance”), di cui l’Università di Padova e Clinica Cittàgiardino sono i principali promotori a livello nazionale, in particolare grazie al lavoro della dott.ssa Francesca Nobile, esperta in quest’ambito.

La Psicologia dell’immagine di Sé fornisce gli strumenti e le tecniche specifiche per capire ed affrontare i disagi emotivi, psicologici e sociali che nascono quando il nostro aspetto fisico, per le ragioni più disparate, non ci soddisfa.

FINALITÀ

La Psicologia dell’immagine di Sé si propone di:

  • soddisfare i bisogni psicosociali delle persone preoccupate/stressate a causa di un aspetto fisico non soddisfacente
  • programmare interventi specifici per soddisfare tali bisogni
  • promuovere attitudine positiva nei confronti della ripresa della vita sociale
  • fornire supporto e screening nei momenti precedenti e successivi a un intervento di chirurgia plastica-estetica e ricostruttiva

Si rivolge a:

  • persone con anomalie fisiche visibili che comportano una sofferenza emotiva
  • persone senza anomalie fisiche visibili che percepiscono una sofferenza emotiva in relazione al proprio aspetto esteriore, oggettivamente “normale”

Il confine tra anomalie fisiche oggettive e soggettive è troppo sottile per essere definito a priori e la Psicologia dell’immagine di sé si occupa di qualunque caratteristica fisica che provochi disagio, indipendentemente dalla sua entità e natura.

Presso Clinica Cittàgiardino la Psicologa rientra a pieno titolo nel team assistenziale che si dedica alla chirurgia estetica. E’ infatti nostra ferma convinzione che l’attenzione agli aspetti psicologici e il sostegno e l’assistenza in tale ambito rappresentino requisiti fondamentali per il perseguimento della soddisfazione e della serenità dei pazienti che ci si affidano.

Ambiti di interesse della Psicologia dell’Immagine di Sé:

  • sostegno autostima attacchi/crisi panico-ansia
  • sensazione di inadeguatezza
  • difficoltà nelle relazioni sociali/lavorative
  • miglioramento relazioni intime/sessuali
  • situazione di ritiro sociale
  • sostegno alla sicurezza in sè stessi
  • individuazione della fonte del malessere
  • individuazione e superamento degli ostacoli critici
  • senso di perdita di controllo
  • mindfulness
  • coaching
  • accettazione immagine corporea

PSICOTERAPIA

La psicoterapia è una disciplina intimamente collegata alla psicologia. Fondamentale per la sua riuscita è l’”alleanza terapeutica” cioè la relazione di stabile mutua fiducia tra paziente e terapeuta che consente a entrambi di lavorare per il conseguimento del medesimo obiettivo. La psicoterapia, dunque, individua e decodifica la sofferenza personale e facendo leva sulle risorse dell’individuo induce il raggiungimento di un equilibrio nuovo e più stabile, utile a risolvere le difficoltà.

Affermazioni stereotipate quali: “posso parlarne con un amico”, “se si inizia poi non si finisce più”, “non serve a niente” discendono da false credenze e scarsa familiarità con questa disciplina. Studi scientifici che hanno indagano sulla sua efficacia dimostrano che la psicoterapia non è sostituibile da una semplice “chiacchierata” e che in soggetti che accusano ansia e/o depressione essa assicura benefici che si ripercuotono a lungo termine sulla qualità della vita in una molteplicità di fattori personali.

Indicazioni terapeutiche

  • disturbi d’ansia
  • attacchi di panico
  • fobie specifiche
  • gestione dello stress
  • stress lavoro correlato
  • crisi esistenziali
  • depressione
  • supporto alla genitorialità
  • sostegno psicologico casi di affido-adozione; infertilità-sterilità
  • problemi relazionali
  • terapia di coppia
  • disturbi psicosomatici
  • problemi psicologici connessi a disturbi organici
  • trattamento dipendenze (fumo, alcol, gioco d’azzardo, sesso)
  • trattamento dipendenze affettive
  • elaborazione lutto
  • sostegno ai momenti cruciali della vita (trasferimenti, separazioni, divorzi, lutti, etc

SESSUOLOGIA

L’attività sessuale non rappresenta solo una via necessaria alla procreazione, ma anche un desiderio e un bisogno fisico e psicologico dell’individuo, un mezzo che le persone hanno per avvicinarsi l’un l’altro che condiziona notevolmente la qualità della vita.

Come riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e dalla World Association of Sexual Health (WAS), la salute sessuale è direttamente associata al benessere psicologico e alla qualità della vita di ogni individuo.

La sessualità è un elemento sempre presente nello sviluppo dell’individuo e parte integrante della sua identità. Affettività, sessualità e relazionalità sono in stretta e reciproca dipendenza, parti fondamentali dello sviluppo strutturale della persona.

La sessualità è frutto dell’integrazione di aspetti somatici, psichici e relazionali. La funzione sessuale dipende dunque dalle peculiarità di ciascuno di tali aspetti e delle relazioni che intercorrono tra essi.

Sotto il profilo psicologico la funzione sessuale dipende dalla relazione fra il Sé e l’altro. L’approccio psico-sessuologico non può dunque prescindere dal considerare le componenti emotive, relazionali e socio-culturali della sessualità.

E altresì fondamentale considerare le connotazioni che la sessualità assume nei diversi momenti di vita e l’importanza per la persona di ridefinirla a partire da questi. A tal proposito, di particolare rilevanza sono gli interventi rivolti ad esempio agli adolescenti, alle coppie che ricercano la genitorialità, ai neo-genitori, alle donne in menopausa, alle persone che entrano nella terza età.

Considerata la pluralità dei fattori implicati nella sessualità è fondamentale, nella pratica clinica, la collaborazione tra medico e psicologo della sessualità qualora, nella storia della persona e/o della coppia, si presenti una sintomatologia sessuologica.

L’integrazione di tali competenze si esprime, presso Clinica Cittàgiardino, con la disponibilità un servizio di psicosessuologia collegato ad altre Specialità cliniche – in particolare alla Ginecologia – e al Servizio di Assistenza alla Menopausa.

Dal momento che il funzionamento sessuale della singola persona è espressione non tanto e non solo del suo stato di salute ma anche di quello della coppia, per il perseguimento e il mantenimento della “salute sessuale” sono di importanza fondamentale le risorse interne alla coppia e la capacità di condividerle. Considerando che i vissuti inerenti la sessualità di un partner contribuiscono inevitabilmente a connotare quelli dell’altro, è spesso necessario intraprendere un percorso psicosessuologico che interessi la coppia e non solo il singolo individuo.

Sessualità e corporeità sono in stretta relazione tra loro. La sessualità e lo stato di salute che da essa dipende sono correlati non solo al legame mente-corpo, ma anche ai vissuti relativi al vivere il proprio corpo come sessuato e all’immagine che ciascuno ha di sé e dell’altro.

Condividi
il listino esposto è da intendersi indicativo, fatto salvo ogni ulteriore o diverso accordo
da a
Consulenza psicologica individuale 150 150
Psicodiagnosi 350 350
Psicoterapia 60 60
Colloquio sessuologico individuale 60 60
Colloquio sessuologico di coppia 130 130

No Time Table Data