BIOIMPEDENZIOMETRIA

bioimpedenziometriaLa bioimpedenziometria (o BIA, Body Impedance Assessment) è un esame che, in maniera assolutamente non invasiva, indolore e in pochissimi secondi, permette di valutare la composizione corporea e lo stato nutrizionale dell’individuo.

Tramite la semplice applicazione di 4 elettrodi adesivi, una coppia su una mano e l’altra sul piede dello stesso lato, dei sensori misurano i valori bioelettrici di Resistenza (abbinata ai liquidi corporei) e Reattanza (abbinata ai solidi corporei) presenti nel corpo umano. Le misure vengono quindi inserite in un sofisticato software per ottenere una precisa analisi in termini di:

  • STATO DI IDRATAZIONE e FLUIDI:
    • Acqua Corporea Totale (Litri e % del peso corporeo)
    • Acqua Intracellulare (Litri e % dell’Acqua Corporea Totale)
    • Acqua Extracellulare (Litri e % dell’Acqua Corporea Totale)
  • STATO NUTRIZIONALE:
    • Massa Magra (Kg e % del peso corporeo)
    • Massa Cellulare (Kg e % del peso corporeo)
    • Massa Muscolare (Kg e % del peso corporeo)
    • Massa Grassa (Kg e % del peso corporeo)
  • Metabolismo Basale (Kilocalorie nelle 24 ore)
  • BMI (Kg/m2)

FINALITA’

E’ fondamentale conoscere la composizione corporea perchè il peso misurato da una comune bilancia esprime la massa corporea totale, l’insieme cioè della massa grassa, dei muscoli, delle ossa e dell’acqua.
Le variazioni del peso corporeo possono però verificarsi sia a carico del compartimento fluido (l’acqua totale e la sua distribuzione dentro e fuori le cellule) sia del compartimento solido (grasso o muscoli): pensare quindi che le variazioni del peso indicate dalla bilancia corrispondano sempre e solo a una perdita o a un accumulo di grasso è sicuramente sbagliato. Una perdita di peso o, all’opposto, una mancata perdita di peso, non riflettono necessariamente le variazioni di massa grassa: è possibile, infatti, che un soggetto che non dimostri alcuna variazione del peso corporeo totale abbia in realtà perso 1 o 2 Kg di massa grassa ed acquistato 1 o 2 Kg di acqua corporea. Viceversa, una perdita di 5 Kg, può essere espressione di una perdita esclusiva di liquidi e non di massa grassa (“falso dimagrimento“).

In altri termini, con la biompedenziometria è possibile conoscere precisamente “di cosa è fatto” il nostro peso e a carico di quali compartimenti (grasso, muscoli, acqua) esso varia.

PRINCIPALI CAMPI DI APPLICAZIONE

  • Dietologia, Nutrizione Clinica e Medicina Estetica
    • Check up del soggetto sovrappeso od obeso e monitoraggio della composizione corporea prima e durante il percorso dietoterapico (valutandone i progressi e favorendo la motivazione).
    • Controllo delle variazioni dei compartimenti corporei nei programmi alimentari speciali, valutazione oggettiva dello stato d’idratazione, valutazione dell’efficacia delle terapie nutrizionali.
    • Identificazione degli stati di ritenzione idrica o estrema disidratazione, aumento o perdita di Massa Cellulare senza l’impiego del peso corporeo.
  • Medicina dello Sport
    • Impostazione ed ottimizzazione di programmi d’allenamento, a livello amatoriale ed agonistico, tramite il controllo dello stato d’idratazione e delle modificazioni della Massa Muscolare e della Massa Grassa.
    • Verifica di situazioni cataboliche a seguito di allenamento intenso e/o mancata introduzione della corretta quantità proteica. Prevenzione degli stati di disidratazione acuta e relativa caduta di performance.
  • Ostetricia e Ginecologia
    • Follow up della gestante per l’identificazione delle variazioni fisiologiche non collegate allo sviluppo del nascituro (aumento di peso, ritenzione idrica,etc.).
  • Nefrologia e Dialisi
    • Controllo delle variazioni dei fluidi corporei. Identificazione del cosiddetto “Peso Secco Ideale” per la calibrazione della corretta seduta dialitica. Management nel lungo termine del soggetto dializzato malnutrito.
  • Oncologia
    • Identificazione degli stati depletivi della massa cellulare o situazioni di bilancio idrico alterato generati da terapie d’urto, controllo spazi ECM/ICM, angolo di fase come indice prognostico di sopravvivenza.

Clinica Cittàgiardino dispone della strumentazione dell’Azienda leader mondiale nel settore della valutazione della composizione corporea con metodica bioimpedenziometrica.

Richiedi informazioni sulla bioimpedenziometria

Condividi