TRATTAMENTO LASER DI MACCHIE BRUNE E LENTIGGINI SOLARI

macchie solari sul viso

Il laser Nd_Yag Q-Switched  consente, grazie alla  selettività d’azione, di eliminare  le cellule contenenti accumuli di pigmento melanico (lentiggini solari, efelidi, macchie cutanee) producendo sulla cute delle abrasioni superficiali che guariscono in pochi giorni.

possibili correzioni

  • Macchie solari
  • Macchie senili
  • Efelidi
  • Melasma
  • Cloasma
  • Pigmentazioni post-infiammatorie
  • Nevo di Becker
  • Nevo spilus

 ESECUZIONE

  • Anestesia: applicazione di crema anestetica solo in alcuni casi
  • Durata: da 5 a 45 minuti secondo il numero di macchie da trattare
  • Procedura: il raggio laser rilascia nel derma, in tempi brevissimi, grandi quantità di energia frammentando il pigmento melanico che viene successivamente eliminato dalle cellule presenti nell’organismo (macrofagi)

PERIODO POST-TRATTAMENTO

  • Per qualche ora dopo il trattamento: moderato gonfiore nella zona trattata
  • Per 3-4 giorni: applicazione di crema antibiotica
  • Protezione solare

POSSIBILI COMPLICAZIONI

  • Eritema (colorito rosa acceso della pelle): regredisce spontaneamente nel corso di alcune settimane. Può persistere più a lungo a causa dell’esposizione a temperature eccessivamente calde o fredde.
  • Discromie: minuscole iperpigmentazioni e/o ipopigmentazioni: l’utilizzo di creme a filtro solare rende minimo il rischio di tale evenienza.
  • Formazione di minuscole bollicine: la guarigione è spontanea nel corso di 3-5 giorni.

RISULTATI E LORO DURATA

Il trattamento con laser Nd-Yag Q-Switched consente di eliminare definitivamente le lesioni pigmentate, ma non può eliminare il rischio della loro ricomparsa in soggetti predisposti che si espongano nuovamente, senza le dovute protezioni, al sole intenso o a temperature estreme. I risultati ottenibili variano da persona a persona in relazione al tipo di lesione, alle sue dimensioni e profondità rispetto alla cute, al tipo di carnagione e alla presenza di abbronzatura. Per tale motivo è talora necessario ripetere il trattamento modificandone l’intensità.

Condividi