CRIOTERAPIA

verruca da trattare con crioterapiaLa crioterapia è utilizzata in Dermatologia per trattare neoformazioni cutanee benigne, (verruche comuni, verruche plantari, condilomi genitali e perianali, molluschi contagiosi, iperplasia sebacea, cheratosi seborroiche, lentigo solari), cicatrici ipertrofiche, lesioni cutanee precancerose (es. cheratosi attiniche se di numero e dimensioni limitate) e talvolta anche carcinomi superficiali mediante l’applicazione rapida (decine di secondi) dI azoto liquido per diffusione o mediante semplici toccature con “cotton fioc”.

 

ESECUZIONE

  • Anestesia: nessuna
  • Durata: pochi minuti
  • Procedura: toccamento o irrorazione della lesione cutanea con azoto liquido

PERIODO POSTOPERATORIO

  • Peri primi 3-5 giorni: gonfiore, rossore, possibile comparsa di bolla
  • Per i successivi 5-10 giorni: sottile crosta
  • Guarigione spontanea in 10-15 giorni

POSSIBILI COMPLICAZIONI

  • Iper o ipopigmentazioni dell’area trattata (rare)
  • Infezioni locali: possono in alcuni casi ritardare i processi di guarigione

RISULTATI E LORO DURATA

  • Per lesioni superficiali: risultato definitivo in unico trattamento
  • Per lesioni non superficiali: risultato definitivo con trattamenti successivi distanziati di 15-30 giorni

TRATTAMENTI ALTERNATIVI

Condividi