RIMODELLAMENTO DELLA REGIONE PUBICA

La regione pubica (cosiddetto “monte di Venere”) può presentare un’eccessiva prominenza per eccessivo accumulo di tessuto adiposo sottocutaneo ed anche, a causa dell’invecchiamento, un’eccessiva lassità.

In presenza di un’eccessiva prominenza con cute elastica e di buona qualità (tale evenienza è di norma riscontrabile nei soggetti di giovane età) la lipoaspirazione eseguita con cannule sottili può essere sufficiente a conferire un profilo corretto.

regione-pubicaSe invece esiste una discesa dei tessuti a causa della perdita di elasticità della cute è indicato l‘intervento di lifting pubico, eseguibile mediante asportazione di una striscia trasversale di cute e sottocute, come indicato nella figura a lato. La cucitura dei margini cutanei avviene mediante punti riassorbibili posizionati nello spessore della pelle.

Sia dopo la lipoaspirazione, sia dopo il lifting del pube, la paziente deve indossare una guaina elastica continuativamente per 3 settimane circa.

Oltre a distendere la cute e a rendere meno pesante e prominente tale regione, il lifting del pube consente di eliminare – se presenti – eventuali eccessi di cute addominale (miniaddominoplastica). Di norma la cicatrice esitata all’intervento è sottile e scarsamente visibile.

Condividi