TORSOPLASTICA

incisioni per torsoplasticaL’intervento di torsoplastica corregge o elimina pieghe e ondulazioni dell’addome, dei fianchi e delle cosce nei soggetti con diminuita elasticità cutanea, mediante l’asportazione circonferenziale dell’eccesso di pelle e/o grasso in sede sovrapubica, sovraglutea ed in corrispondenza dei fianchi.

 

L’intervento di  torsoplastica è indicato nei casi di importante rilassamento della cute dei fianchi, dell’addome e della faccia anteriore delle cosce. Nei pazienti sovrappeso è preferibile perseguire un opportuno calo ponderale prima di programmare l’intervento.

Contemporaneamente alla torsoplastica possono essere eseguite l’addominoplastica, il lifting delle cosce e/o la lipoaspirazione.

ESECUZIONE

  • Anestesia generale o peridurale o locale con sedazione.
  • Durata: 3-4 ore.
  • Procedura:
    • Tracciato preoperatorio: le linee tracciate sulla pelle delimitano i settori di pelle e di grasso da asportare.
    • Incisioni circonferenziali simmetriche sui due lati del corpo:
      • incisione inferiore: lambisce il margine superiore del pube, si estende lateralmente ai fianchi e decorre lungo la parte superiore dei glutei;
      • incisione superiore: parallela all’inferiore con distanza variabile secondo la quantità di tessuto da asportare.
    • Asportazione del tessuto in eccesso e posizionamento dei drenaggi.
    • Sutura dei margini tegumentari con ancoraggio  alle fasce muscolari sottostanti per sortire una maggior stabilità del risultato nel tempo.
    • Sutura dei margini della pelle evitando per quanto possibile punti esterni.
    • Applicazione di medicazione e piccoli cerotti sulle ferite.
    • Applicazione di guaina elastica contentiva.

CONDIZIONI POST-OPERATORIE

  • Dolore variabile in corrispondenza delle suture per i primi giorni.
  • Dopo 2-4 giorni: rimozione dei drenaggi
  • Dopo 10-12 giorni: asportazione dei punti di sutura esterni se presenti.
  • Per i primi 10 giorni: sedersi senza flettere eccessivamente le cosce.
  • Per i primi 15 giorni: evitare fumo, sforzi, sollevamento di pesi, flessione e apertura eccessivi degli arti inferiori.
  • Per 3-4 settimane: indossare la guaina o la pancera elastica per mantenere immobilizzata la parte operata.
  • Dopo 10-15 giorni: ripresa dell’attività lavorativa.
  • Dopo un mese: ripresa dell’attività sportiva.

POSSIBILI COMPLICAZIONI

  • Ematoma: può insorgere 12-24 ore dopo l’intervento. Il rischio è limitato dalla presenza dei drenaggi.
  • Sieroma (raccolta di liquido sieroso nel tessuto adiposo sottocutaneo): può verificarsi specie in pazienti soprappeso. Può richiedere l’evacuazione con aspirazione in siringa. Talora si risolve con la fuoruscita del liquido attraverso un tratto della ferita chirurgica, ritardandone la guarigione.
  • Infezioni: sono rare e generalmente dominabili con gli antibiotici.
  • Liponecrosi: (colliquazione del tessuto adiposo sottocutaneo) si verifica raramente con fuoriuscita di modeste quantità di liquido oleoso dalla ferita. Può esitare un avvallamento in corrispondenza della zona interessata.
  • Gonfiore prolungato delle parti operate o degli arti inferiori: può essere limitato o evitato da sedute di linfodrenaggio.
  • Alterazioni della sensibilità della pelle: temporanee.
  • Asimmetria del profilo corporeo o della posizione delle cicatrici.

La torsoplastica produce necessariamente una cicatrice cutanea lungo la circonferenza del tronco. La sua qualità dipende dall’entità della correzione apportata e dalla reattività cutanea individuale oltre che dalla cura posta dal chirurgo. Generalmente è poco visibile, ma nel corso delle prime settimane successive all’intervento può risultare arrossata e/o allargarsi.

  • Cicatrici ipertrofiche (arrossate e rilevate): possono imprevedibilmente svilupparsi in pazienti con una eccessiva reattività cutanea o in caso di infezione della ferita. Si trattano con specifiche pomate ed eventualmente con infiltrazioni di cortisone.
  • Cicatrici inestetiche e di cattiva qualità: possono essere corrette con un intervento in anestesia locale dopo aver atteso un congruo periodo di tempo (8-12 mesi dall’intervento).

RISULTATI E LORO DURATA

L’intervento migliora il profilo corporeo eliminando le eccessive rilassatezze della cute e del tessuto adiposo sottocutaneo ed il risultato è permanente. Col passare del tempo i normali processi di invecchiamento cutaneo possono comportare un nuovo progressivo rilassamento, che peraltro non raggiunge mai le caratteristiche originarie.

Richiedi informazioni sulla torsoplastica

Condividi